Il Prof. Roberto BLUNDO è conosciuto in Italia e nel mondo come esperto e profondo conoscitore di biotecnologie disinquinanti naturali; tra l'altro è detentore di svariati brevetti tra i quali spiccano quelli relativi agli impianti di "Biocatalisi", sia come processo depurativo (Brevetto CEE) che come impiantistica e progettazione costruttiva (International Patent Pending: P.C.T.). Inoltre vanta la proprietà intellettuale di un brevetto in GIAPPONE e di altri due brevetti italiani di cui uno in collaborazione con l'ENEA (disattivazione del MICELIO sui suoli contaminati) e l'altro con il Prof. C. H. OPPENHEIMER (evapotraspirazione), che completano la rosa delle ricerche applicate alla bonifica del territorio.
La sua dedizione alla ricerca scientifica applicata al disinquinamento ambientale, gli ha permesso di ricoprire importanti ruoli come quello di: FULBRIGHT Junior e Senior in Ecologia Costiera all'Università del TEXAS , nonché di esperto scientifico, per oltre un anno, all'Ufficio del Primo dei Ministri per l'Ecologia (1983) presso Presidenza del Consiglio dei Ministri, nel settore della tutela delle acque dall'inquinamento.
Già docente Ordinario (attualmente in prepensionamento) stabilizzato prima all'Istituto di Farmaco-Tossicologia dell'Università "Federico II" e poi presso il Dipartimento di Sanità Pubblica e Igiene dell'Università di "Torvergata"; già Professore di Biologia marina all'Università del Maryland (USA) Base NATO, nonché alla già citata Università del Texas, è anche membro dell'Undersea Medical Society (California); è stato altresì Ospite Universitario per un biennio al Laboratorio di Tossicologia e Microbiologia Ambientale dell'Istituto Superiore di Sanità (1981-82 ROMA). Presidente dell'Associazione Italiana di Ecologia Costiera (Ente Morale dal 1972), membro del Consiglio Direttivo della Fondazione "Tevere 2000", Direttore del 1° corso Ministeriale a CAPRI sulla Didattica dell'Ecologia Costiera in Italia, ha partecipato quasi sempre come relatore a 67 congressi di cui 54 in Italia, 8 in Europa, 3 in Asia e 2 in Africa.
Ha pubblicato 46 relazioni scientifiche (tra cui 2 libri in Ecologia Costiera congiuntamente al Prof. C.H. OPPENHEIMER). Ha partecipato a numerosi programmi nazionali "radio e televisivi" con interviste "ad personam" per i disastri ecologici e sui relativi rimedi naturali nonché è stato intervistato per molti articoli pubblicati  su riviste e quotidiani sia nazionali che stranieri.
Dal 1976 riveste il ruolo di direttore tecnico scientifico della società "ECOBIOS Italia" (ROMA) di cui è anche socio fondatore e detentore di quote societarie. Inoltre dal 1982 è anche Presidente della ECOBIOS Incorporation, con sede in Texas di cui fa parte anche il collega Prof. C.H. OPPENHEIMER, già Direttore dell' Istituto di Scienze Marine dell'Università del Texas a Port-Aransas.