Impianti di depurazione per riutilizzo acque reflue (Processo BIOCATALITICO)

Vendita batteri marini naturali disinquinanti

Bonifica suoli contaminati

Trattamento rifiuti solidi

Analisi e controllo

Biodegradazione petrolio e derivati

Servizi di consulenza specialistica

Disinquinamento atmosferico (Biofiltri percolatori: air-streeping)

 

Impianti di depurazione acque reflue

La progettazione degli impianti di depurazione delle acque reflue, sia civili che industriali, proposta dalla ECOBIOS®, prevede l'installazione presso l'impianto di un'unica vasca di equalizzazione, omogenizzazione, detossificazione e pre-ossidazione (Equaldetox), una struttura cilindrica, dalle dimensioni proporzionali a quelle dell'impianto stesso, in cui avviene la totale ossidazione della S.O., una piccola colonna atta alla produzione del Biocatalizzatore® ed infine un sedimentatore spontaneo senza la presenza di carroponte.

 

Foto a sinistra: vasca Equaldetox® (Equalizzazione preaerata detossificante).

 

                                                                                  

Foto a destra: biocavitatore® (vasca di ossidazione totale a vortice) con sedimentatore di un impianto specificamente progettato per il processo biocatalitico.

I risultati principali sono evidenziabili in:

- notevole abbattimento dei valori degli inquinanti in ingresso (TOC, COD, BOD5, Fosforo, Azoto: nitrico, nitroso ed ammoniacale, Tensioattivi…etc); i paramentri risultano ampiamente al di sotto dei limiti stabiliti dalle tab. 1 e 3 del D.Lgs. 152/06 e spesso entro i limiti imposti dal D.M. 185/03 consentendo un eventuale riutilizzo delle acque;
- totale eliminazione di odori nauseabondi (non per copertura di essi ma per effetto della totale mineralizzazione);
- eliminazione di schiume nelle vasche di aerazione che provocano la formazione di "aerosol" a volte anche patogeni e di qualsiasi effetto "bulking";
mancata produzione dei fanghi di supero;

- sottodimensionamento dei vari comparti dell'impianto grazie al minor tempo di residenza;

- possibile adeguamento degli impianti pre-esistenti per la possibile applicazione del processo di biocatalisi.

Elenco lavori

 

Vendita Batteri Marini Naturali Disinquinanti

La scoperta applicativa dell’utilizzo dei batteri marini organolitici nei processi di disinquinamento e mineralizzazione della sostanza organica, risale al 1975 quando furono effettuate diverse prove sulla biodegradazione di varie sostanze organiche in mare. La facilità con cui questi batteri marini, riescono a prevalere sulla flora microbica indigena autoctona ed influente consente di guidare i processi biologici verso un maggiore e costante rendimento depurativo in condizioni di trattamenti anche difficili, in termini di quantità di BOD e TOC abbattuti. I batteri utilizzati nel processo vengono coltivati (in particolari fermentatori o bioreattori aerobi) partendo da acqua marina batteriologicamente “pura” captata dalle acque profonde dell’isola di Capri (NA) dove si trovano i laboratori di “microacquacoltura”. I ceppi batterici marini vengono quindi fissati su di un substrato purissimo, costituito da inerte inorganico colloidale miscelato a dolomite e diatomite marina. Questa base viene attivata  idratandola con “biocatalizzatore®„ salmastro osmo- enzimatico; la DENSA brodocoltura ottenuta contiene una carica batterica vitale (UFC) non inferiore a 10 miliardi gr/lt.

L'impiego dei batteri marini nei processi di disinquinamento è altamente favorito in quanto:

- Utilizzano cinetiche più veloci nella biodegradazione delle sostanze organiche e tossico-nocive, permettendo di ridurre i volumi dei reattori conseguentemente alla diminuzione del tempo di residenza.

- Non essendo manipolati geneticamente risultano non patogeni per l’uomo (sono loro stessi forti antagonisti dei batteri patogeni) consentendo di eliminare completamente la fase di disinfezione.

- Inibiscono la crescita dei batteri filamentosi, responsabili dell’effetto BULKING: risalita di fanghi nei sedimentatori

- Comportano l’assoluta mancanza di produzione dei fanghi di supero grazie alla TOTALE metabolizzazione della sostanza organica in acqua, azoto e anidride carbonica garantendo un notevole risparmio conseguente all’eliminazione di ogni trattamento fanghi.

- Sono tutti aerobi obbligati e quindi si ha la completa eliminazione di qualsiasi odore molesto, anche nella stagione estiva, permettendo notevoli risparmi nella deodorizzazione.

Elenco lavori

 

Bonifica dei suoli contaminati

Il metodo "Soil-Bioremediation" consiste nel riprodurre, nell'ambito di un sito contaminato, le condizioni ottimali alla crescita di consorzi batterici, in concentrazioni e velocità tali che tutto il substrato organico presente nel suolo (contaminante) venga trasformato, attraverso un processo biologico, in acqua, anidride carbonica, azoto, etc. La ECOBIOS Italia S.R.L. adotta una biotecnologia, anche se molto innovativa, però ampiamente comprovata, che prevede l'inoculo sul sito da bonificare di consorzi microbici naturali non manipolati geneticamente e non patogeni per l'uomo (e gli animali superiori) in sinergia con un Biocatalizzatore® che consente di accelerare i tempi di metabolizzazione del substrato organico da parte della biomassa marina "naturale" pre-inoculata. Tra i vantaggi del processo si possono citare i ridottissimi tempi di bonifica (8÷ 12 mesi) e la completezza delle reazioni di biodegradazione, in conseguenza del fatto che i ceppi microbici inoculati sono appositamente selezionati in funzione della tipologia dell'inquinante sversatosi.

Elenco lavori

 

Trattamento rifiuti solidi

La biotecnologia sinergica "batteri-Biocatalizzatore®" non esaurisce le sue possibilità applicative su substrati inquinanti liquidi. Un valido esempio in tal senso è il trattamento dei rifiuti solidi urbani congiuntamente a quelli liquidi. Questo ciclo depurativo prevede un primo stadio, in grado di sminuzzare i solidi, rendendoli più facilmente attaccabili dai batteri, che nella seconda fase provvedono a degradare la sostanza organica: si ottiene in tal modo una resa depurativa di circa il 75%.

Fra i molteplici esempi di applicazione in questo campo, ricordiamo:

- bonifica delle discariche (anche quelle abusive)
- chelazione biologica (gluconati, picolinati, etc) di metalli pesanti presenti nei fanghi e in molti reflui liquidi delle lavorazioni industriali;
- fluidificazione del materiale di deposito nelle tubazioni di pozzi neri (fosse Imhoff) soggette a frequenti spurghi e ostruzioni con conseguenti problemi di sviluppo di cattivi odori, dovuti alla situazione di anaerobiosi in cui vengono a trovarsi i batteri saprofiti
- biotrasformazione di rifiuti organici anche tossico-nocivi in "speciali", per essere così accettati in discariche controllate.

Elenco lavori

Analisi e controllo

Avvalendosi dei suoi laboratori di ricerca e di analisi sofisticate, questi centri dislocati in diversi punti strategici del territorio nazionale possono eseguire determinazioni analitiche in tempo reale, inoltre la Ecobios offre un valido servizio di studio e consulenza per il controllo dell'impatto ambientale.

Elenco lavori

Biodegradazione petrolio e derivati

I batteri marini naturali forniti, sono in grado di biodegradare il petrolio ed i suoi derivati. I processi spontanei di degradazione di questi prodotti, sono infatti notevolmente accelerati dalla componente biologica. Alcune riviste specializzate hanno definito questi batteri MANGIAPETROLIO in quanto i ceppi in questione si nutrono del substrato costituito da idrocarburi vari convertendoli in una miscela di acidi grassi idrosolubili e proteine microbiche, altamente solubili ed assolutamente innocui per l'uomo e gli altri organismi viventi. Pertanto un evento disastroso, come la fuoriuscita di petrolio in mare, laghi, fiumi o suolo, può essere affrontato e risolto grazie all'uso di questi microrganismi assolutamente naturali. E' possibile inoltre effettuare, il trattamento di fanghi provenienti dalle trivellazioni petrolifere sia in terra che in mare, la nostra società è in grado di operare direttamente sulle piattaforme di estrazione del greggio. Infatti si riesce ad ottenere un'ulteriore estrazione di petrolio greggio da quei pozzi petroliferi considerati oramai improduttivi (second oil recovery).                                                                 Foto a sinistra: Iridescenza di olio da un pozzo.

                                                                            Elenco lavori

Servizi di consulenza

 La ECOBIOS dispone di uno staff tecnico altamente qualificato, che si propone di risolvere qualsiasi problema di natura tecnico-progettuale del cliente. Le potenzialità di tale settore sono molteplici e comprendono, ad esempio, la progettazione di nuovi impianti o modifica e/o adeguamento di quelli già esistenti, formulazioni di computi metrici estimativi, preventivi, studi di ottimizzazione economica, progetti di condotte sottomarine con l'ubicazione oceanografica dei diffusori terminali.


                                         

ECOBIOS Italia, Srl (founded in 1976) & ECOBIOS Texas, Inc. (since 1982)

ADMINISTRATIVE Office - Tel. +39 06-37.51.51.08 - Fax +39 06-372.53.18
ENVIRONMENTAL Micro-BIOENGINEERING - 82, Circonvallazione Clodia - ROME (00195)
LABORATORY Production: Largo Fontana 56 (Marina Grande) CAPRI (80073) - Tel. +39 081-837.32.34

FOREING Office - (Mexicali) 1590, Hosefina Haro (21280) Baja California
SCIENTIFIC R&D : Prof. Roberto A. BLUNDO (B.Eng, M.Biol, Ph.D) - (Mobile) +39 320-741.33.70 - (Skype): roblundo

Gen. Mng. and P.R. : Dr. Alessandro BLUNDO - (Mobile phone) +39 320-741.33.72 - (Skype): aleblundo
ENGINEERING: Eng. Ilaria BLUNDO - (Mobile phone) +39 320-741.33.78
- (Skype): ilablundo

 


e-mail: ecobios@blundo.it