L'IMPORTANZA ECONOMICA DELL'ACQUA
(di Alessandro BLUNDO)

La tesi viene presentata a compimento della laurea di
Bachelor of Arts (Honours) in International Business
La European School of Economics convalidata dalla Nottingham Trent University, 2001

SOMMARIO

La seguente tesi discuterà l'importanza dell'acqua sul nostro pianeta ed i suoi molteplici usi. Uno di questi riguarda i processi produttivi delle industrie, le quali ricoprono una alta percentuale tra tutti i diversi utilizzi di acqua. Sfortunatamente, ciò che ne risulta è l'inevitabile inquinamento dell'ambiente dovuto appunto ai rifiuti prodotti da suddette industrie.
La tesi verterà maggiormente sulla situazione ambientale in Europa per le seguenti motivazioni:

a) Problemi riguardanti l'ambiente in Europa stanno divenendo sempre più di centrale importanza grazie all'aumentare di severe politiche nell'ambito della protezione ambientale.

b) Oggigiorno in Europa vi sono molte pressioni sulle risorse idriche, incluse quelle provenienti dall'agricoltura, dall'industria, dalle aree urbane e dal turismo.

c) L'eccessiva estrazione di acqua, sia sotterranea che di superficie, ha dimostrato che tale bene in Europa sta divenendo una risorsa limitata e che quindi vi è un'imminente necessità di riciclarla.

d) La soluzione suggerita all'interno della tesi stessa (la Biotecnologia ECOBIOS) per poter riuscire a risolvere tali problemi, proviene da un Paese Membro della Comunità Economica Europea (l'Italia) e quindi risulterà più semplice espandere le attività della compagnia all'estero grazie alle agevolazioni che possiedono gli Stati Membri quali il libero spostamento di beni e servizi, di capitali e di persone, nonché grazie anche agli incentivi economici offerti dalla Commissione Europea per quelle compagnie che aspirano ad essere "environmentally friendly".

 

Benefici economici della Biocatalisi

E' stata effettuata un'analisi economica dei costi-benefici della biocatalisi al variare della portata dell'impianto. Sono stati perciò valutati i costi aggiuntivi connessi con l'impiego della tecnologia di riciclo in questione ed i risparmi rispetto al trattamento ordinario di depurazione acque per conseguire un semplice scarico a norma.

Le voci di costo aggiuntive prese in considerazione sono state le seguenti:

• Consumi di biocatalizzatore
• Reintegro dei batteri persi nei fanghi o nelle acque
• Consumi di nutrienti
• Energia elettrica
• Ammortamenti degli impianti

 

Il costo dello smaltimento dei fanghi è trascurabile, data la modesta quantità prodotta.
Non vi sono costi aggiuntivi di personale, potendosi impiegare quello normalmente adibito agli impianti di depurazione tradizionali della fabbrica.

Le voci di risparmio rispetto alla situazione ordinaria considerate nel calcolo sono state:

• Approvvigionamento idrico (risparmio direttamente generato dal riciclo)
• Trattamento effluenti per lo scarico
• Smaltimento fanghi del processo chimico-fisico pre-esistente

 

Il calcolo è stato effettuato per la situazione Videocolor, considerata come tipica. Uno dei parametri di confronto per altre situazioni è rappresentato dal costo di approvvigionamento idrico (ca 1500 Lit/m3, ovvero 0.77 Euro/m3).

Il risultato, mostrato nel grafico che segue, è un punto di pareggio intorno ai 15 m³/h, con un risparmio che diviene industrialmente significativo (10%) a partire dai 25 m³/h.
Questo risultato è perfettamente in linea con le aspettative dichiarate in sede di formulazione della proposta.

 

 

 

BIOCATALISI®: PROCESSO DI DEGRADAZIONE MICROBICA

MARINA MIRATO AL RIUTILIZZO DELLE ACQUE REFLUE

(di Ilaria BLUNDO)

 

La tesi viene presentata a compimento della Laurea di I livello

Facoltà di Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio

Università degli Studi di Roma LA SAPIENZA

 

RIASSUNTO

 

L’argomento affrontato nella Tesi riguarda lo studio di una biotecnologia innovativa impiegata per il trattamento delle acque reflue, sia urbane che industriali, e nel loro riutilizzo all’interno di uno stesso ciclo industriale o per uso irriguo. La peculiarità di questa biotecnologia, denominata di Biocatalisi®, è l’impiego di particolari bioreagenti costituiti da microrganismi marini naturali di origine ancestrale: si tratta di ceppi batterici, non manipolati geneticamente, i quali vengono fortemente attivati da una  sostanza liquida osmoenzimatica di origine prevalentemente vegetale, denominata “biocatalizzatore”. Dalla loro sinergia si ha la formazione di una biomassa “iperattiva” in grado di mineralizzare la frazione organica inquinante anche nel caso in cui siano presenti sostanze inibitrici o tossiche, condizioni altamente sfavorevoli. Questa biotecnologia prevede principalmente tre fasi successive. La prima fase avviene all’interno di una vasca, denominata Equaldetox®, in cui affluisce il liquame da trattare; questo viene miscelato con diverse sostanze: il biocatalizzatore, i bioreagenti, eventuali nutrienti integrativi, oligoelementi biochelati e i fanghi “iperattivi” di ricircolo provenienti dal sedimentatore. La miscela così formata viene mantenuta in costante agitazione in virtù di un sistema particolare di air-lifting il quale svolge anche la funzione di ossigenazione del liquame stesso. Si assiste così ad una completa omogeneizzazione delle caratteristiche qualitative del refluo, ad una equalizzazione delle portate idrauliche affluenti e ad un primo parziale abbattimento della frazione organica presente con relativa eventuale detossificazione. La seconda fase del processo è costituita dall’ossidazione totale del refluo all’interno di una vasca cilindrica, denominata Biocavitatore®, in cui il fluido viene emulsionato con aria micronizzata ottenuta per cavitazione. A completamento del trattamento, il refluo viene fatto transitare attraverso una fase finale di sedimentazione naturale molto veloce, dalla quale i fanghi prodotti vengono completamente ricircolati.

 

I risultati ottenuti con questa biotecnologia sono numerosi: grazie all’impiego di ceppi selezionati di batteri marini naturali è possibile ottenere un abbattimento del carico organico inquinante dal 95 al 99 %, inoltre, questo risultato è ottenibile in tempi di gran lunga ridotti; un ulteriore risultato è garantito dalla totale assenza di fanghi di supero, grazie all’esclusiva presenza di batteri aerobi obbligati; la biomassa iperattiva, essendo dotata di particolari caratteristiche biofisiche dovute al processo adottato, presenta l’ulteriore vantaggio di possedere ottime caratteristiche di sedimentabilità in quanto non esistono quei microrganismi filamentosi che provocano l’effetto bulking; l’effluente in uscita dal sedimentatore presenta delle concentrazioni di inquinanti ampiamente al di sotto dei limiti imposti dalla legge, per cui si può procedere direttamente allo scarico, anche nelle “aree sensibili”, senza ricorrere alla disinfezione, in quanto i batteri marini presenti sono forti antagonisti dei fecali; inoltre, grazie al fatto che i batteri marini sono aerobi obbligati, non si ha alcuna produzione di sostanze odorigene moleste.

 

Grazie ai numerosi vantaggi che ne derivano, il processo di Biocatalisi® è stato ampiamente applicato e comprovato in numerosi impianti di depurazione, anche delle acque più tossiche, permettendo, inoltre, il riutilizzo delle acque depurate all’interno di molti cicli industriali.

 

Data la semplicità e l’affidabilità nonché l’efficienza di questo sistema “sinergico” ed il basso costo di esercizio, è stato necessario proteggere detto processo Biocatalitico®, brevettandolo alla Comunità Economica Europea (C.E.E.); mentre per quello impiantistico si è ritenuto opportuno estendere il brevetto a livello Internazionale con un P.C.T. (Patent Cooperation Treaty).

 

 

Tesi (Word file 8,33 MB)

 

 

 

 

 


                                         

ECOBIOS Italia, Srl (founded in 1976) & ECOBIOS Texas, Inc. (since 1982)

ADMINISTRATIVE Office - Tel. +39 06-37.51.51.08 - Fax +39 06-372.53.18
ENVIRONMENTAL Micro-BIOENGINEERING - 82, Circonvallazione Clodia - ROME (00195)
LABORATORY Production: Largo Fontana 56 (Marina Grande) CAPRI (80073) - Tel. +39 081-837.32.34

FOREING Office - (Mexicali) 1590, Hosefina Haro (21280) Baja California
SCIENTIFIC R&D : Prof. Roberto A. BLUNDO (B.Eng, M.Biol, Ph.D) - (Mobile) +39 320-741.33.70 - (Skype): roblundo

Gen. Mng. and P.R. : Dr. Alessandro BLUNDO - (Mobile phone) +39 320-741.33.72 - (Skype): aleblundo
ENGINEERING: Eng. Ilaria BLUNDO - (Mobile phone) +39 320-741.33.78
- (Skype): ilablundo

 


e-mail: ecobios@blundo.it